Un cacio e pepe da manuale

Un cacio e pepe da manuale

Un cacio e pepe da manuale

Metti una sera di tarda primavera, ma che sembra estate piena, con nuvole pesanti, grossi gocciolioni e afa che si alternano come strati di una torta sulla tua pelle candida, ma che ha già visto pungiglioni di zanzare muoversi come aghi di abili tatuatori. Metti che ti prende poi una fame di quelle che ti scavano un buco allo stomaco e senti un vuoto come quello che ricordi di avere  nel frigorifero, ma sfortunatamente la tua pizzeria preferita osserva il turno di chiusura e..no, il parcheggio del supermercato gremito in ogni suo posto auto non promette nulla di buono. Metti

Continue Reading

Lo sguardo di una mamma

Lo sguardo di una mamma

Non te lo dice nessuno, ma quelle due piccole linee rosa o quel simbolo "più " sul test di gravidanza di fatto segnano l'inizio del conto alla rovescia che rivoluziona la tua vita ed il tuo sguardo cambia, per sempre. Il salto della barricata è compiuto, ma tu non te ne accorgi subito, perché con il pancione da accarezzare ti senti bene e guardandoti allo specchio magari pensi che così bella non sei mai stata. La mia gravidanza è stata un periodo splendido, poi quel piccolo crampo a metà del pomeriggio, passato quasi inosservato, mi ha riportato con i piedi

Continue Reading

L’ uomo più sexy del mondo

L’ uomo più sexy del mondo

Lo so, qualcuno starà già facendo la lista, chiedendosi se magari Bradd Pitt, George Clooney (scusate, ma i miei vent'anni sono custoditi nel profondo dei nineties!😉)oppure no,magari si potrebbe optare per una scelta controcorrente, ma sempre più di tendenza, che assurge al più alto gradino del podio un fascino intellettuale come quello di Alberto Angela. Sarei tentata, ebbene sì,  perché un uomo che con le sole parole ( è non d'amore!) ti sa rapire da un piatto schermo televisivo, forse forse quel quid in più ce l'ha.. Però no, non è nemmeno lui, perché l'uomo più sexy di questo universo

Continue Reading

La magia di un giorno di pioggia

La magia di un giorno di pioggia

Piove. Un calice di vino fra le mani e gli occhi che scrutano fuori dalla finestra e si perdono fra i fili d'erba ormai cresciuti dopo il lungo digiuno invernale, si arrampicano lungo le verdi e turgide foglioline della siepe fino alla cima, quando un rosso di stampo autunnale le avvince chiudendole in un abbraccio protettivo. La campagna sta vivendo il suo momento di rinascita e anche se ci aspetteremmo un tempo più clemente e meno ballerino, devo ammettere che la pioggia d'aprile ha un fascino incredibile.  Fino a qualche anno fa avevo il mio sottofondo musicale ad hoc per la pioggia di primavera, ora invece c'è

Continue Reading

È Pasqua!

È  Pasqua!

La giornata è di quelle che promettono bene, nell'aria fresca del primo mattino il sole si stiracchia pian piano dalla sua coperta striata di nuvole ritirandola dal cielo per gettare i suoi caldi raggi sui campi e sui muri delle case. La cucina è silenziosa e la finestra aperta, solo il borbottio della caffettiera e l'aroma di caffè che si mischia con quello dello stallatico con l'aria frizzante di primavera che abbraccia le mie caviglie scoperte da un pigiama diventato ormai troppo corto. Poi l'eco di un muggito in lontananza, il solito saluto che accompagna tutti i miei risvegli, è diventato un rito

Continue Reading

L’ultima sera di marzo

L’ultima sera di marzo

Le sere di marzo nascono così, nel freddo e nell'oscurità invernale, per poi schiudersi giorno dopo giorno nel tiepido e timido abbraccio primaverile, come un fiore che aspetta di aprirsi al primo sole. Le sere a marzo passano via veloci e cambiano a poco a poco, in maniera quasi impercettibile, ma quando infine arrivi all'ultimo giorno, ti sembra cambiato il mondo da quella prima sera in cui magari c'era ancora il camino acceso e i caloriferi caldi. Ora invece, dopo trentun giorni, la primavera si è imposta e ha spazzato via tutto quello che poteva ricordare la vecchia stagione, con la sua

Continue Reading

Le frittelle della zia Rosetta

Le frittelle della zia Rosetta

Si chiamava Rosa, la terza di quattro figli, nata all'inizio degli anni 20, quelli ruggenti, di una rampante gioventù affamata di giochi in borsa e di Charleston, che presto dimentica gli errori del passato e quindi si vede costretta a riviverli. Ma in fondo lei, Rosa, divenuta per tutti Rosetta forse per quella sua forma piccola e tonda che ricordava le pagnotte, che ne poteva sapere? Nulla, ma gli sbagli di pochi in genere li pagano in molti e vivere la propria giovinezza nel pieno della seconda guerra  mondiale è un prezzo  veramente alto da pagare e pensi in fondo che la vita

Continue Reading

Che carattere del cavolo (verza)!

Che carattere del cavolo (verza)!

Quando si dice che hai un carattere del cavolo, l'unica cosa certa è che non ti stanno facendo un complimento, anzi.. Eppure se si conoscesse veramente la natura di questo ortaggio si capirebbe che invece tutti i modi di dire che lo vedono come protagonista sono ingiusti nonché ingenerosi luoghi comuni, frutto di una mancanza di conoscenza e di una scarsa osservazione della natura. È vero, non a tutti è concesso il lusso di avere un orto da ammirare ogni giorno nei suoi cambiamenti lungo il dispiegarsi delle quattro stagioni, ma lo smartphone sempre connesso si adatta bene a qualsiasi borsa o

Continue Reading

Un vaso di viole e una crostata

Un vaso di viole e una crostata

"A febbraio si colgono le viole a piedi nudi.." Quante volte l'ho sentito dire dai miei nonni e io non ci ho mai creduto che un mese come questo, che preferisce di gran lunga uno stelo d'erba intirizzito dal gelo che nutrito da gocce di fresca rugiada mattutina, potesse riservare una sorpresa dal sapore così primaverile. Una zolla di terra fiorita l'anno scorso, presa dal nonno e messa in un vaso per Francesco, ha sopportato le montagne russe della colonnina di mercurio, passando dal caldo soffocante alle gelige nottate, guardando la campagna appollaiato sopra il grande vaso del caprifoglio, così, nel silenzio di quelle

Continue Reading

Pane e neve

Pane e neve

Scende e lo capisci, perché  la senti già da sotto le coperte ancor prima di aprire le finestre e  di intravederla nella rosea oscurità dell'alba: la neve c'è e non è vero che è silenziosa, tutt'altro! L'unica cosa è che il suo suono ha una frequenza debole, sommessa e si rivela solo agli orecchi più attenti, che non si lasciano distrarre da quella campana che ovatta tutto quello che c'è attorno come in una gigantesca boule de neige. Pezzi strappati di una grossa matassa di zucchero filato che trova il suo equilibrio su un esile stelo di legno, ma che hanno

Continue Reading

Buon appetito!

Buon appetito!

Buon appetito! A te che scorri le pagine di questo blog faccio questo augurio..Anche se non dovrei, perché "Buon appetito" non si dice.. Me lo sono chiesta tante volte perché il galateo disapprovi questa frase e allora ho cercato qua e là e l'ho scoperto!  La nobiltà non si siede mai a tavola per placare il buco allo stomaco, bensì per il piacere di conversare, quindi il cibo non è l'attrazione principale, ma solo un corollario fra una chiacchiera e l'altra. Bene..quindi perché ti faccio un augurio del genere? Primo: non scorre sangue blu fra le mie vene, già,  nemmeno

Continue Reading

Le coroncine dell’Avvento

Le coroncine dell’Avvento

E la metà di dicembre è passata, mancano nove giorni al Natale: nella testa una lunga lista scritta con il pensiero di cose da fare che ti passano davanti agli occhi mentre lavori, dormi o cucini.. L'aria è fredda, i campi sono bianchi di gelo e a quanto dicono arriverà anche la neve..forse sarà un bianco Natale? Chissà.. ma questo mese mi ha già regalato tanto che mi sembra un po' pretenzioso chiedere i tetti imbiancati e il rumore sommesso delle campane  nel silenzio rosato della mezzanotte del 24.. Tornano alla mente i ricordi di infanzia, le fiabe che leggevo,

Continue Reading

Xmas mood

Xmas mood

Giorni che passano via veloci insieme ad un profumo di cannella, strade e grandi alberi illuminati: il Xmas mood è iniziato, bello farsi contagiare da questa magia!

Continue Reading

La torta del ringraziamento

La torta del ringraziamento

Era una fredda giornata di novembre, forse una di quelle in cui il sole ha quasi paura a mostrarsi e decide di rimanere avvolto nella foschia traslucida come un baco avviluppato nelle fitte trame della sua seta: uno spettacolo un po' malinconico, ma tuttavia affascinante, se contemplato dalla finestra nel tepore di casa a una manciata di settimane dal Natale.. Forse anche agli occhi dei passeggeri della Mayflower, la nave salpata qualche mese prima dalle coste inglesi, la natura incontaminata e selvaggia che stava proprio lì di fronte a loro doveva sembrare un paradiso e non importava granché se ad accoglierli

Continue Reading

Il giorno dei santi

Il giorno dei santi

Il dì della festa è diverso dagli altri, lo senti già in maniera prepotente nel primo respiro del mattino, che profuma della vitalità delle grandi aspettative come solo i giorni importanti sanno infondere all'anima. Il giorno dei santi è di quelli davvero importanti e chi come me è cresciuto in campagna con le campane della chiesa quasi dentro casa sa che oggi è il giorno in cui la famiglia si riunisce attorno ad una lunga tavola apparecchiata con la fiamma del camino a riscaldare tutto intorno dopo un lungo letargo estivo. Oggi il sole dà quasi un po' fastidio, meglio quel po' di

Continue Reading

Magia d’ottobre

Magia d’ottobre

Succede che ogni tanto qualche cambiamento nella vita arrivi, atteso o inaspettato che sia, ma nel profondo sempre desiderato..poi ti guardi allo specchio e ti rendi conto di non essere all'altezza di tutto quello che vorresti e allora ti permetti il lusso di sognarlo, perché anche il solo pensiero di poterlo chiedere diventa un azzardo, quasi una presunzione.. e alla fine lasci che le cose seguano il loro corso, affindandolo a Chi conosce davvero la strada da percorrere.  Arriva improvviso..il rinnovamento nella sua forma più travolgente, talmente pieno di bellezza come non eri mai arrivato a pensarlo nemmeno arrampicandosi sulle cime più alte della tua immaginazione.

Continue Reading

Ricordi d’autunno

Ricordi d’autunno

Si dice che la stagione in cui si nasce ci leghi per tutta la vita indissolubilmente ad essa, si crea un legame viscerale, quasi materno ad un aspetto della natura che caratterizza sensibilmente il nostro essere. Per me è di sicuro così,  non ci sono dubbi a riguardo. Ho visto la luce in una sera di inizio autunno in un'epoca in cui alle 21.50 di un martedì di metà di ottobre i termosifoni caldi accompagnavano gli ultimi scampoli della prima serata televisiva, mentre i bambini dormivano nei loro lettini avvolti in calde coperte di lana. Le foglie sugli alberi cadevano colorando il grigio asfalto

Continue Reading

Tre mele sulla strada di casa

Tre mele sulla strada di casa

Tante morbide tortine che come le briciole di Pollicino riportano sulla strada di casa

Continue Reading

Profumo d’estate

Profumo d’estate

Pochi ingredienti che richiamano i profumi inconfondibili della Liguria, per salutare L’ultima settimana d’estate.

Continue Reading

Le mani in pasta

Le mani in pasta

I risvegli lenti del fine settimana appena trascorso hanno dato i loro frutti, mi hanno ricaricato le batterie ed oggi si comincia di nuovo con la frenesia del lunedì che apre le porta di un'altra avventura: tanti cambiamenti, ma anche tante soddisfazioni in questo scorcio settembrino che per fortuna di autunno non ne vuole ancora sapere. Ma andiamo con ordine: Francesco ha iniziato l'inserimento alla scuola materna, una nuova maestra e tanti bambini con cui giocare, un piccolo armadietto che abbiamo subito riempito, la  grande bavaglia bianca e azzurra con il suo nome ricamato sopra è stata appesa sotto la sua foto nella sala mensa e da

Continue Reading