Follie di quasi estate..

Follie di quasi estate..

Follie di quasi estate..

Oggi è domenica, l'ultimo giorno del mese di maggio, e qui, a un tiro di schioppo da expo, dopo una mattinata nuvolosa, il cielo si è aperto ad un caldo sole e la strada al passaggio del Giro d'Italia. Giornata di doppia festa quindi, se non di tripla, visto che per i più siamo nel pieno del ponte del 2 giugno : prova del nove per la stagione estiva -recitano i tiggì-e il termometro qui è sicuramente d'accordo. Per quanto mi riguarda è quadrupla festa, dal momento che finalmente, dopo un'attesa che dura dallo scorso agosto, oggi finisce il campionato di calcio!
La stagione delle grigliate, delle fresche insalate e del prosciutto e melone apre le sue porte e io.." cosa gradisci ti prepari per cena, amore mio? "
Risposta secca e decisa : "Polenta e zola!".
All'inizio penso che il recente cono di pulizia auricolare non abbia funzionato, poi, affidandomi al metodo di lettura del labiale, mi rendo conto di avere compreso alla perfezione la richiesta che, in barba al calendario e alla colonnina di mercurio, ci riporterà indietro di quattro mesi almeno.
Del resto però il matrimonio non è tutto rose e fiori, quindi accetto la mia croce, fingendo trasporto ed entusiasmo per l'insana richiesta.
Mi metto all'opera nel pomeriggio ; visto che lui lavora posso procedere in tutta calma : prendo la mia busta di polenta bergamasca e iniziano i miei dubbi.. Già, perchè le dosi consigliate sul sacchetto non mi quadrano : 4 litri d'acqua per soli 100 gr di farina.. Possibile? Errore di battitura di un incauto correttore di bozze? Giungo alla conclusione che ho a che fare con dei professionisti della polenta e della bozza, dopotutto sono solo 30/40 min di cottura, quindi.. Quindi dopo un'ora di sudore la verità mi si palesa in maniera lapalissiana : manca uno zero a quei 100 grammi!
In quel momento il panico serpeggia sul pavimento della cucina, il mondo sta per crollarmi addosso, il tempo stringe e.. succede l'impensabile : mi dimentico completamente della mia condizione femminile ( soggetto dal pensiero circolare, inconcludente) e prendo la situazione di petto : un'altra pentola, 250 gr di farina di mais, un litro d'acqua, una presa di sale. Dopo 30 min c'è una polenta perfetta sotto i miei occhi. La cena è salva, in barba all'estate in arrivo e ai correttori di bozze!

Polenta e zola

Ingredienti
per quattro persone

250 gr di farina di mais
1 litro d'acqua
una presa di sale grosso
400 gr di gorgonzola

– Porta a bollore in una pentola capiente, l'acqua con il sale, abbassa la fiamma e versa la farina di mais a pioggia, senza smettere di mescolare.
-Cuoci per 30/40 min, sempre mescolando.
-Rivesti una teglia di carta forno, versaci la polenta e livella con il dorso di un cucchiaio e fai raffreddare.
-Accendi il forno in modalità grill a 220 gradi.
-Ricopri la polenta con il gorgonzola e inforna per 15 min circa, finchè il formaggio non formerà la crosticina.
-Servi ben caldo

 

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.