La fine dell’anno

La fine dell’anno

La fine dell’anno

IMG_20150919_144029Ci siamo, è l'ultimo giorno dell'anno, giorno di bilanci, giorno di malinconia e di felicità: sono grata a questo 2015 e mi dispiace un po' che ne stia andando con la sua valigia piena di ricordi felici e di obiettivi raggiunti. Quest'anno si può riassumere in una parola o meglio in un nome, quello di mio figlio Francesco, che ha accompagnato me e il suo papà fin dall'inizio, con il freddo di gennaio, quando le Beta-HCG, schizzate alle stelle, non hanno più lasciato dubbi sulla sua presenza. Tutto il resto è venuto da sè, in un'altalena di emozioni segnate dall'avvicendarsi delle stagioni, come uno specchio dell'anima: al gelido inverno, che mi ha lasciata senza un lavoro, si è sostituita una dolce primavera con i suoi profumi e voglia di vita, il mio ultimo nipotino e un mese dopo il mio blog, aperto ufficialmente il 22 maggio, giorno di santa Rita, la specialista delle cause impossibili. L'estate più calda di sempre mi ha infammata, ha visto la nascita di mio figlio e la paura di non farcela, ci ha pensato l'aria frizzante dell'autunno a ridarmi l'energia e la consapevolezza di un ruolo che è solo mio. Si chiude un grande anno che ha concluso i miei primi 40 anni, aprendo così la decade forse più importante della mia vita. Quello che mi sento di dire, in questa fine d'anno, è un grande "Grazie" per questi 365 concentrati di vita che mi sono stati concessi e che conserverò nel mio cuore per gli anni a venire. Buon anno a tutti!

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.