Le sere di marzo

Mese: marzo 2016

Le sere di marzo

Le sere di marzo

Le sere di marzo nascono così, nel freddo e nell'oscurità invernale, per poi schiudersi giorno dopo giorno nel tiepido e timido abbraccio primaverile, come un fiore che aspetta di aprirsi al primo sole, le sere passano così e cambiano a poco a poco, in maniera quasi impercettibile, ma quando infine arrivi all'ultimo giorno, ti sembra cambiato il mondo, da quella prima sera, in cui magari c'era ancora il camino acceso e i caloriferi caldi. Ora invece, dopo trentun giorni, la primavera si è imposta e ha spazzato via tutto quello che poteva ricordare la vecchia stagione, con la sua altalena di sole

Continue Reading

Felice come una Pasqua

Felice come una Pasqua

Siamo già a martedì e le feste di Pasqua sono volate via in men che non si dica, molto diverse da quelle natalizie, ma al contrario di queste ultime che, una volta terminate, lasciano uno strascico di freddo e tristezza (almeno a me), le festività pasquali non sono una fine, ma un vero e proprio inizio! Inizio di primavera, di sole e di ore di luce regalate anche dall'entrata in vigore dell'ora legale, profumi e colori che iniziano a imporsi ai nostri sensi in maniera sempre più decisa, insomma endorfine allo stato puro per un concentrato di voglia di vivere agognata da tempo.

Continue Reading

Lungimiranza

Lungimiranza

Sveglia prima delle 7 ieri mattina, il mio piccolo non ne voleva proprio sapere di lasciar dormire la mamma ancora una mezz'ora, allora ho aperto la finestra e subito sono stata accolta da un bel sole, segno che la giornata avrebbe promesso bene, e una dolce scia di brioches appena sfornate si è insinuata nelle mie narici fino a invadermi completamente. Che meraviglia, certo che in questo angolo di mondo non mi manca proprio niente! Oggi quasi come ieri, soltanto che ho dormito un pochino di più e niente profumo di brioches, niente Nutella, ma solo un tozzo di pane secco

Continue Reading

L’antipasto di Pasqua

L’antipasto di Pasqua

Ci sto pensando da qualche giorno alla tavola di Pasqua, quest'anno tutti dalla nonna Anna e io non posso far mancare il mio contributo e siccome da un po' mi è stato fatto presente, senza troppi giri di parole, che i miei dolci sono troppo ricchi di calorie, e che tanto fra uova di cioccolato e colombe, cosa vuoi aggiungere.. stavolta opterò per rimpinguare il reparto antipasti, che poi è il preferito di tutti, non lo salta mai nessuno, perchè niente sa solleticare e aprire lo stomaco come un antipasto a buffet, da cui spizzicare senza regole. In genere preparo degli

Continue Reading

Il sepolcro vuoto

Il sepolcro vuoto

La settimana santa entra domani nel suo vivo, con l'inizio della passione del Signore, e mai come quest'anno, dopo i vili attentati di Bruxelles, sento davvero forte quel bisogno di speranza e di pace che la risurrezione di Cristo mi infonde ogni anno. Sangue, grida, dolore e paura, poi tanto silenzio: ieri in Belgio come quasi duemila anni fa a Gerusalemme. Però c'è qualcosa che è insito nel nostro DNA e che mi porta a pensare  a quel sepolcro vuoto, emblema della vita che è più forte di qualsiasi paura, della vita che rompe tutti gli schemi dei poteri terreni, rendendoli giganti

Continue Reading

Rinascita!

Rinascita!

E' da qualche giorno che io e Francesco li avevamo notati, durante il nostro giretto pomeridiano, il rosa e il bianco del fiordipesco insieme al giallo della ginestra. La primavera irrompe con tutti i suoi delicati colori e i prati si vestono a festa, a volerne celebrare il ritorno e oggi alle 7.30 del mattino, aprendo la finestra della cucina e inspirando l'aria frizzantina con lo scampanio a festa della prima messa del giorno,sono letteralmente letteralmente rinata! Dunque si riparte, la vita ricomincia trasportata dalla danza della natura che irrompe prepotente, lasciando il triste inverno a mero ricordo. Inizia la primavera insieme alla settimana santa, per me la

Continue Reading

Pole position

Pole position

Il motomondiale inizia oggi e in mezzo al rombo dei motori è tutta una fibrillazione e lì ci sono anch'io, o meglio, mi sembra di esserci, quando mi immedesimo in uno di loro, peccato che non conosco il suo nome,: chiedilo a Guido Meda o a De Adamich, nemmeno loro te lo sapranno dire, se non ce l'hanno nero su bianco. Sì, sto parlando di quello lì, di quello che non si sa che faccia abbia sotto quel casco, quello che ce la mette proprio tutta, ma sarà per la moto non all' altezza o per le sue scarse capacità, ma sta di fatto che lui, la pole

Continue Reading

Le donne lo sanno..

Le donne lo sanno..

Il profumo della mela che lentamente si sta cuocendo, sale dal fuoco della cucina e si diffonde in tutte le stanze della casa, fino a riempire i miei polmoni e quelli di Francesco, che finalmente si sta addormentando dopo un dieci minuti buoni di strenua resistenza. Il dolce e infantile profumo continua e io cullo dolcemente il mio "fagottino" perdendomi nei miei pensieri, finchè..la mela forse si sta caramellizzando un po' troppo per un bimbo di sei mesi..forse è il caso di spegnere il fornello..forse..BRUCIATA!! Ok, la mangia la mamma questa, meno male che esistono gli omogeneizzati! Dunque eccomi qua,

Continue Reading

Una stanza tutta per sé

Una stanza tutta per sé

E' cominciata un'altra settimana, ma quello che più mi preoccupa è che ne è appena finita un'altra, è arrivato marzo, come al solito dandoci l'illusione che fosse già primavera conclamata, per poi affossarci di nuovo tutti nel vecchio e stanco inverno e io, di tutto questo, non me ne sono nemmeno accorta! Il tempo sembra scivolarmi dalle mani come sabbia in una clessidra, penso a domani, festa della donna, a quella del papà e Pasqua è davvero alle porte e io vorrei tanto fare.. tante idee nella mente non aspettano altro che materializzarsi nella realtà della mia cucina. Il risultato è

Continue Reading