Pizza d’estate

Pizza d’estate

Metti che ormai giugno volge al termine e che nella sua corsa fra sole e pioggia l'estate abbia sfondato le porte e definitivamente si sia imposta, dopo aver spazzato via anche l'ultimo spiraglio di frescura, giusto per farsi scusare il ritardo. Metti poi che tuo marito è partito per Bormio, giusto per un lavoro di qualche giorno, dove la notte ti dice di dormire con il pigiamino pesante. Metti che allora sei rimasta a casa con un piccolo folletto di dieci mesi, che si sta rivelando come la risposta dell'universo maschile alla piccola Masha del cartone animato russo. Metti che quindi devi trovare dei piccoli pertugi temporali per pulire, stendere, stirare e ovviamente mangiare, mentre lui si arrampica come un piccolo Tarzan sui mobili, spazzando via qualsiasi cosa vi sia appoggiato sopra.Metti che sì, ti facciano pure piacere i 52.1 che la bilancia non segnava nemmeno prima della gravidanza, tuttavia vorresti ogni tanto concedertelo il lusso di consumare un pranzo o una cena in sette minuti, invece che nei tre scarsi che le urla lancinanti provenienti dal seggiolone posto a 10 cm da te ti concedono, prima che qualcuno dei vicini chiami le forze dell'ordine. Metti che il tuo desiderio di ribellione prenda il sopravvento sul poetico e mielenso ruolo di mammina che sognavi da tutta una vita…e allora si,  vuoi rischiare: STASERA MI FACCIO LA PIZZA ! 

Basta solo organizzare la scena: il pupo al sicuro nel passeggino a 30 cm dal piano di lavoro, a portata di mano insomma, perché può saltare fuori da un momento all'altro; serve solo impastare velocemente gli ingredienti nella ciotola e lasciare lì per un quarto d'ora.  Fa niente se poi passa un'ora e mezza perché il cucciolo dorme solo in braccio alla sua mamma, basta riprendere l'impasto grezzo e lavorarlo velocemente sulla spianatoia infarinata e voilà,  dopo circa tre ore, una meravigliosa pasta lievitata come nella migliore tradizione di Gabriele Bonci.  Nel frattempo si va dai nonni, per tirare un po'il fiato, e guarda caso, dopo un furtivo sguardo al di là della rete dell'orto, finalmente eccoli, dopo un lungo digiuno i miei fiori preferiti, quelli di zucchina! La nonna mi legge nel pensiero e non solo me li raccoglie, ma si coccola un po'il mio piccolino, il che mi permette un fugace passaggio al supermercato dove una golosa mozzarella di super bufala campana dop,  igp, igt ecc.. è già nel mio cestino. Dopo un'oretta  siamo di ritorno a casa, perché ci aspetta un bel bagnetto con tartarugo e ranocchietto, poi pappa con robiolina, un po'di cartoni ci vogliono mentre si mangia e siamo a posto. Ora tocca a me, finalmente, posso stendere la mia pasta, rigorosamente a mano, la bufala che come candida neve la ricopre, poi piccole tenere zucchine con i loro fiori a colorare il paesaggio, e alla fine ci pensa il forno a fare tutto, mentre io mi preoccupo solo di rifinire la prelibatezza calda fumante con scaglie di Parmigiano reggiano stagionato 20  mesi e basilico a km 0, proveniente dal balcone di casa. Ah, che meraviglia, un'autentica pizza gourmet! Sarà andata veramente così?  Diciamo non proprio così rilassante, forse un po' più simile corsa ad ostacoli o a un tremila siepi, però, vi assicuro, una gran pizza, assolutamente da provare. Ricca di carboidrati da smaltire, quindi no di sera? Ah, non sono più problemi miei da quando dieci mesi fa ho dato alla luce il mio piccolo personal trainer!20160628_203646

Pizza gourmet

Ingredienti per due pizze

350 gr di manitoba

250 gr circa di acqua 

5 gr di lievito di birra 

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

1 cucchiaino di sale 

250 di mozzarella di bufala 

60 gr di zucchine 

4 fiori zucchina 

Parmigiano reggiano a scaglie q.b

Basilico q.b

  • Impasta in una ciotola la farina con i 3/4 dell'acqua,  aggiungi il lievito,  mescola ancora, metti l'olio e termina con il resto dell'acqua se necessario. Da ultimo unisci il sale. Fai riposare l'impasto per 20 min, riprendilo e impastalo velocemente con la punta delle dita su una spianatoia infarinata,  fai lievitare in una ciotola pulita per circa tre ore.
  • Un'ora prima di infornare la pizza, taglia la mozzarella di bufala e falla sgocciolare.
  • Accendi il forno a 220 gradi,  dividi l'impasto in due e stendilo in due pizze da circa 24 cm di diametro. Guarisci con la bufala, le zucchine tagliate per il lungo e un filo d'olio. Inforna per circa 15 min.
  • Dopo circa 10 min unisci i fiori tagliati a listarelle e finisci la cottura. 
  • Togli dal forno e concludi con le scaglie di Parmigiano reggiano ,basilico e un filo d'olio extravergine di oliva.  

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.