Il mese doppio

Il mese doppio

Il mese doppio

Settembre è al suo trentesimo giorno, ancora qualche ora e il nono mese dell'anno sarà già fra i ricordi, l'estate ha ceduto il posto ad un autunno dolce ancora da manica corta sotto la felpa leggera , mentre i campi verdi a poco a poco si imbruniscono sotto i solchi dell'aratura. 

La terra si prepara ad un lungo e doveroso periodo di riposo, l'orto si è spogliato di tutti i suoi colori più vivaci per vestirsi di quel verde intenso di cavoli e porri che sotto sotto fa già un po' desiderare il Natale.

Si dice che settembre sia un mese duale, dalla doppia anima , che porta in sé un seme di cambiamento, quindi anche di rottura ,in un certo senso, di un equilibrio a cui ci si era ormai abituati a vivere.

Un mese leggero e intenso, che segna il vero e proprio inizio dell'anno:  Francesco ha festeggiato il suo secondo compleanno, ha iniziato il nido e giusto oggi ha preso il primo antibiotico della sua vita, mentre il suo papà ha un nuovo lavoro e la mamma ne sta cercando uno , chissà..

I cambiamenti mi spaventano sempre, anche quando sono necessari e in qualche modo inevitabili, la natura se ne fa carico senza troppi strepiti e ogni volta riesce nel miracolo di rinascere più bella e forte di prima. Forse è il caso di imitarla per quanto possibile e abbandonarsi alla vita e ai quei piccoli piaceri che fanno stare bene noi e chi ci sta accanto. 

Ognuno ha il suo rifugio, la sua isola che non c'è , un piccolo spazio in cui accartocciare lo stress e gettarlo anche solo per una mezz'ora nel cestino delle carte stracce . Una penna e un foglio bianco da riempire , una tazza di cioccolata calda fra le mani con la finestra aperta nell'aria fresca di fine settembre, e il pensiero che vola, lontano e libero, finalmente..

 

Layer cake Re dei boschi

Ingredienti per sei persone

4 uova 

110 gr di zucchero semolato 

90 gr di farina 

35 gr di burro

1 pizzico di sale 

250 gr di mascarpone 

250 gr di panna fresca 

100 gr di marmellata ai lamponi 

2 cucchiai di zucchero a velo 

60 ml di succo di mirtilli 

  • Accendi il forno a 180 gradi statico. Imburra una tortiera a cerniera di 20 cm di diametro con il fondo foderato di carta forno. Fondi il burro e fallo intiepidire. Nel frattempo con un frulliino elettrico monta le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso (se lo fai a bagnomaria ci vorranno meno di dieci minuti). Aggiungi il burro fuso a filo e un pizzico di sale. Ora aggiungi la farina, un paio di cucchiai alla volta, con un setaccio e incorporala con una spatola dal basso verso l'alto.  Versa il composto nella tortiera e inforna per 20/25 min, facendo la prova stecchino prima di sfornare. Una volta cotto, fai intiepidire il pan di Spagna e sformalo su di una gratella. 
  • Prepara la crema montando la panna con due cucchiai di zucchero a velo. A parte lavora il mascarpone con un cucchiaio di legno per renderlo più malleabile e incorpora a poco a poco la panna montata.
  • Taglia in due dischi il pan di Spagna completamente raffreddato e bagna l'interno con il succo di mirtilli. Farcisci con la marmellata di lamponi mischiata ad un paio di cucchiai del composto di panna e mascarpone. Chiudi il pan di Spagna e ricoprilo con il resto del composto. Decora con qualche frutto di bosco e conserva in frigo fino al momento di servire. 

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.