Michelin, un’invenzione geniale

Michelin, un’invenzione geniale

È di pochi giorni fa la notizia, rimbalzata dal teatro regio di Parma in ogni dove alla velocità della luce, di Cracco e della sua stella persa in una serata che ogni anno decreta l'Olimpo della ristorazione italiana: la presentazione della guida Michelin, che da più di un secolo rappresenta La guida gastronomica per eccellenza in ogni parte del globo. Ma come è nata questa tradizione? Beh, chiudi gli occhi e inizia a immaginare..

 Anno 1900, sei giovane, pieno di vita e hai una macchina,  dove vuoi andare a passare la prima estate del secolo? Facile, se non vuoi perderti olimpiadi ed esposizione universale, la risposta è Parigi. Ok, decidi di partire, pianifichi il viaggio, conti km e le indispensabili soste sulla tua cartina e.. ti accorgi che la cosa non è così da poco in un'epoca in cui non esistono né GPS né  Tripadvisor. Comunque parti e in qualche modo arrivi anche, e fra una gara di scherma e un'occhiata al grande globo terracqueo che affianca la tour Eiffel, senza che te ne accorgi ti ritrovi in mano un piccolo libretto dalla copertina blu.. Ora ti ricordi di quei due tipi, sì, quei due fratelli che fanno i pneumatici in quell'officina alle porte di Parigi.. Ti hanno controllato l'olio, cambiato le gomme e poi ti hanno anche consigliato quel piccolo bistrot in cui hai cenato la prima sera.. "Nasce con il nuovo secolo e durerà quanto lui!" ha chiosato uno di quei due dandotelo in mano come fosse chissà quale scoperta..

Beh, se fosse andata davvero così, avresti avuto fra le mani la primissima edizione della guida Michelin, nata come un aiuto agli automobilisti del tempo, affinché sapessero i luoghi in cui trovare officine e dove poter sostare a mangiare e a dormire. Intuizione davvero geniale, ma i due frères Michelin non si fermano mica qui e dopo circa un ventennio fasciano il loro libretto in una fiammante copertina rossa, che non verrà più abbandonata e decidono che se è vero che l'uomo rispetta solo ciò che compra, allora la guida smetterà di essere un omaggio e verrà venduta. Altro centro, bravi!🎯

Con il tempo lo spazio dato alla ristorazione aumenta fino ad accaparrarselo in toto e per non farsi mancare proprio nulla ecco la prima stella⭐poi due🌟🌟e finalmente già negli anni Trenta il primo ristorante tre stelle🌟🌟🌟

I fratelli Michelin hanno creato una leggenda, un'istituzione nel campo della ristorazione che non teme confronti né tentativi di imitazione; ogni cuoco al mondo sogna di entrare in questa guida e  il fatto che debba poi un giorno giustificare la perdita di una stella significa comunque che la sua cucina è ad un livello veramente alto, che fa arrivare alle stelle il palato e fa riflettere prima di esprimere un giudizio .

Se ne è parlato tanto e si continuerà a farlo anche in futuro: gli chef combattono (magari rompendo anche qualche piatto), i clienti fanno la fila e i giudici mangiano e danno i voti..ma poi -quello che mi sono sempre chiesta-  il conto lo pagano?😉

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.