Estiva primavera

Estiva primavera

Estiva primavera

Per me, che fra tutte le quattro stagioni fermerei il tempo in primavera, è dura; intendiamoci, non è che non mi piaccia aprire le finestre e scoprire che si sta bene nell'aria fresca e profumata del primo mattino, ma questa stagione forse dovrebbe recuperare un po' di amor proprio, ricordandosi che la virtù, a quanto si dice, sta nel mezzo.

Ci sta che marzo sia iniziato con la neve e alla fine non ci abbia regalato che qualche svogliata carezza di sole, ma aprile, che era partito così bene, con quella sensazione di benessere che ti dà lo sdraiarsi al sole con il maglioncino di cotone nel vento che sferza l'erba dei campi, ora sta veramente uscendo di testa.

Da un timido sguardo di sole marzolino siamo passati, nella manciata di qualche giorno, alla passione della piena estate, saltando a piè pari tutta la fase romantica di corteggiamento, quel tira e molla fra sole e nuvole che fra due innamorati è al tempo stesso voglia ed essenza del desiderio futuro.

Noi invece ci stiamo saziando di qualcosa che dovremmo solo pregustare in fugaci assaggi, abbiamo preso posto ad inatteso pranzo luculliano che rischia di ingolfarci invece di sederci sul prato di un frugale ma delizioso picnic.

Questa storia d'amore durerà come un gatto in tangenziale oppure sarà come un granitico San Bernardo che affonda senza paura le sue zampone nella neve della vita?

 Bah, non ci resta che viverla! Per il momento vi saluto, una buona domenica di sole a tutti !🌞😉

  

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.