È Pasqua!

È  Pasqua!

La giornata è di quelle che promettono bene, nell'aria fresca del primo mattino il sole si stiracchia pian piano dalla sua coperta striata di nuvole ritirandola dal cielo per gettare i suoi caldi raggi sui campi e sui muri delle case.

La cucina è silenziosa e la finestra aperta, solo il borbottio della caffettiera e l'aroma di caffè che si mischia con quello dello stallatico con l'aria frizzante di primavera che abbraccia le mie caviglie scoperte da un pigiama diventato ormai troppo corto. Poi l'eco di un muggito in lontananza, il solito saluto che accompagna tutti i miei risvegli, è diventato un rito ormai che mi ricorda quanto sono forunata a stare qui.

Oggi è  Pasqua, il forno è già acceso e tante piccole quiches agli asparagi si stanno gonfiando lentamente per poter dare il meglio di sé sulla tavola di oggi, prendendosi il loro spazio fra uova e conigli a tinte pastello sparsi un po' qua e là..

Mentre il  Natale straripa di luci e di ansia da prestazioni onnivore, la Pasqua si rivela invece gentile nella sua straripante generosità di colori e profumi: è la vita che si rinnova con il suo spettacolo che riesce a lasciarmi ogni volta senza parole, mi fa sentire amata oltre ogni mia aspettativa.

La natura è strettamente legata ai riti che scandiscono la vita, come la terra che abbraccia e nutre le radici di un albero: il sole che vince la sua battaglia contro le tenebre nel giorno di Natale e la primavera che si impone sul gelido inverno abbracciandolo senza via di scampo è la vita che ha sbaragliato la morte.

La festa più importante, quella che dà significato a tutto, la luna piena di ieri sera e la tavola imbandita di oggi, per celebrare il nostro destino di vita senza fine, cosa ci può essere ancora da desiderare? 

Quanta vita e quanta grazia davanti ai miei occhi, tanti auguri a tutti voi, buona Pasqua!🕊

Mini quiches agli asparagi

Ingredienti per 16 quiches

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

8 asparagi piccoli

2 uova

125 ml di panna

4 cucchiai di pecorino romano + 4 di parmigiano reggiano

Sale pepe e noce moscata q.b

2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 

100 ml di acqua 

  • Accendi il forno a 220°, lava gli asparagi e stacca gli ultimi 10 cm dei gambi, taglia a rondelle il resto, lasciando le punte intere.
  • Fai bollire 100 ml d'acqua e lessa le punte degli asparagi per 5 min, prelevale senza buttare l'acqua e tagliale a metà per il lato lungo.
  • Scalda in un largo tegame 2 cucchiai di olio e fai saltare le rondelle per un minuto, regola di sale e di pepe, poi aggiungi l'acqua usata per le punte e fai asciugare il tutto per circa 5 min a fiamma media.Pi spegni e tieni da parte.
  • In una ciotola sbatti le uova con la panna, i 3/4 dei formaggi grattugiati, il sale e la nocemoscata.
  • Taglia la pastasfoglia dividendola in 16 quadrati e rivesti gli stampini da muffin, metti in ognuno qualche rondella di asparago e copri con il composto di uova. Completa con la mezza punta di asparago e il restante formaggio grattugiato.
  • Inforna per 15 min, sforna e servili tiepidi o freddi come antipasto.

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.