Kit di sopravvivenza (culinaria)

Kit di sopravvivenza (culinaria)

È passato un po'di tempo dall'ultimo post, mare, vento, sole e giochi sulla spiaggia.. poi sono tornata a casa e l'afa della pianura mi ha stretta nella sua morsa soffocante, tanto che di notte il divano letto della sala si trasforma nell'unico angolo di casa in cui godere di un po' di refrigerio. L'unico problema è il lucernario che all'alba proietta bagliori di sole degni già delle dieci del mattino; oggi ho sentito anche il gallo -saranno state quasi le quattro- e penso che l'estate è iniziata solo da cinque giorni..😩 In fondo però è anche vero che non mi manca nulla dell'inverno con la scala che ghiaccia e il sole che tramonta quasi ancor prima di essere sorto, così,  da sprezzante del caldo come mi vanto di essere ormai da quattro decadi, ieri ho acceso il forno e così per colazione mi sono potuta concedere un meraviglioso dolcetto alla cannella (sì, qualche giorno fa sono stata all'Ikea😉), il che mi ha ricordato che in fondo fra sei mesi è già Natale e solo il pensiero mi ha sollevata per qualche istante dall'insana calura del presente! Non paga di questo fuori stagione, oggi mi sono concessa un'altra sauna di benessere, con una bella pizza al salame piccante uscita calda calda dalla mia cucina rovente! 

Comunque oggi, come recita il titolo, il post vorrebbe in qualche modo parlare di sopravvivenza, ovviamente culinaria, spero utile a tutti coloro che, mare o monti, hanno scelto di passare le vacanze in una casa o appartamento, in una cucina che magari incontrano per la prima volta. Dopo aver cucinato una pasta senza sale e un sugo di pomodoro senza soffritto, ho messo a punto uno speciale kit, un pasto per tre persone, perchè a volte quando si arriva a destinazione non si ha voglia di mettersi subito a fare la spesa e magari, soprattutto se avete un bimbo piccolo, è meglio non testare subito un ristorante. "Tanto quando arriviamo compriamo tutto là!": questa la frase sprezzante di mio marito, mentre mi osservava preparare un piccolo scatolone di viveri, prima di partire per Alagna, poi però non ha più fiatato una volta arrivati in loco e dopo aver scoperto che in montagna non è così agevole fare spesa; mi sono presa la mia rivincita vedendolo tornare con le orecchie basse, una bottiglia di vino in una mano e un'invisibile pezzetto di toma nell'altra, perchè il negozio alle sette chiudeva e lui era stato servito per pura compassione!

Quindi, un piccolo scatolone di quelli che si usano al supermercato, qualche barattolo e giusto le cose basilari per un riso o una pasta, poi sarà nel bello della vacanza acquistare le specialità locali e magari farne una piccola scorta per portare il gusto del mare o della montagna direttamente a casa.. Buone vacanze a tutti!!!

Kit di sopravvivenza culinaria

1 barattolo di sale grosso                            1 barattolo di zucchero 

1 barattolo di sale fino                                 qualche bustina di the

1 spicchiod'aglio                                          merendine o biscotti

1 pacco di pasta                                         qualche frutto di stagione

1 pacco di riso sottovuoto 

1 bottiglia di olio extravergine di oliva

1 bottiglia di passata di pomodoro 

1 pezzo di grana o Parmigiano 

 

Non culinario ma sempre utile da avere

1 spugna

1 flacone di detersivo per piatti

1 rotolo Scottex

1 strofinaccio

 

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Animated Social Media Icons by Acurax Wordpress Development Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook