Le donne lo sanno..

Le donne lo sanno..

2016-03-11 10.03.25Il profumo della mela che lentamente si sta cuocendo, sale dal fuoco della cucina e si diffonde in tutte le stanze della casa, fino a riempire i miei polmoni e quelli di Francesco, che finalmente si sta addormentando dopo un dieci minuti buoni di strenua resistenza. Il dolce e infantile profumo continua e io cullo dolcemente il mio "fagottino" perdendomi nei miei pensieri, finchè..la mela forse si sta caramellizzando un po' troppo per un bimbo di sei mesi..forse è il caso di spegnere il fornello..forse..BRUCIATA!! Ok, la mangia la mamma questa, meno male che esistono gli omogeneizzati! Dunque eccomi qua, il piccolino dorme e io come al solito sono in mega ritardo, sì perche è da qualche giorno che io ero pronta per davvero a postare una ricetta nei tempi corretti e invece no, non c'è l'ho fatta, però ne parlo lo stesso, di quello di cui volevo parlare, sarò anche fuori tempo massimo, ma vista da un'altra prospettiva potrei essere davvero avanti su tutti gli altri! Allora finalmente è calato il sipario sul giorno che mi permetto di definire come il più ipocrita dell'anno, cioè l'otto di marzo, festa della donna. Grazie al cielo è finito il pietoso spettacolo  di orde di donne che per un giorno vedono come unico scopo l'appropriarsi di ciò che è considerato ancora maschile, nel suo lato più folkloristico e volgare. Niente contro streap e affini, ovviamente, ma vedere tutto questo entusiasmo concentrato l'otto di marzo, mi fa davvero tristezza e allora meglio lasciar passare la giornata, attendere la sua fine e tapparsi gli orecchi e non guardare la televisione per non ascoltare patetici quanto inconcludenti teatrini con fiumi di parole su quanto le donne siano.. Ma cosa sono le donne, cosa vogliono in fondo le donne dalla vita? Ma, penso io, se Freud ci è morto con questo dubbio, perchè continuare ad indagare sull'insondabile mistero rappresentato dal femmineo universo? In fondo il mistero è cosa preziosa nella sua etimologia greca, è seduzione, tiene desta l'attenzione di chi ti sta attorno e penso proprio che l'uomo, il maschio, tutto sommato non voglia indagare più di quel tanto e risolvere la questione riguardo l'altra metà del cielo, un po' perchè non ci arriva, un po' perchè altrimenti la stragrande maggioranza dei cantanti a questo mondo resterebbe muta, senza contare che sparirebbero tutti i gadgets di magliette, targhe e mutande e girando fra i banchi degli autogrill non sapresti più cosa guardare per ingannare il tempo ! Quindi posso dire, anche dopo tre giorni di ritardo oppure con 362 di anticipo: w le donne e il loro non essere comprese, w i luoghi comuni della donna che non sa parcheggiare, che fa il gasolio invece della benzina e di quella che ti dice che non si vede più il digitale terrestre, che ci dev'essere per forza un problema di parabola, quando invece c'è solo la spina che si è staccata..ops! W le donne che recitano questa parte alla perfezione, perchè le donne lo sanno..che sono loro la linfa vitale di cui si nutre il grande e smisurato ego maschile!

Mimosa al bicchiere2016-03-09 14.06.26

Ingredienti per 4 persone

2 uova

80 gr di zucchero a velo + quello per spolverizzare

80 di farina 00

1 pizzico di sale

4 fragole

200 ml di panna fresca

50 ml di Alchermes

25 gr di cioccolato fondente

  • Accendi il forno a 180° statico. Nel frattempo monta le uova con lo zucchero per circa 10 min con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  • Incorpora la farina con un colino, un cucchiaio alla volta, e il pizzico di sale, mescolando con una spatola dal basso verso l'alto.
  • Riempi con il composto  sei stampini da muffin per i 3/4 della loro capacità e cuoci inforno per 7 o 8 min circa.
  • Monta la panna, riempi una sac à poche e tieni in frigo. Taglia le fragole a dadini e riduci il cioccolato a scaglie.
  • Sforna i tortini, fai raffreddare e togli i bordi e lo strato di crosta superiore per ottenere solo la parte chiara e morbida del pan di Spagna. Tagliane tre a cubetti, mentre i restanti 4 passali velocemente nell'Alchermes e disponili sul fondo di quattro bicchieri. Completa con uno strato di panna montata, le fragole, i cubetti di pan di Spagna e le scaglie di cioccolato. . Conservali in frigo e al momento di servire, rifinisci con una spolverata di zucchero a velo2016-03-09 14.06.21

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook