Prendersi cura

Prendersi cura

Prendersi cura

Bastare a sé stessi non fa parte della natura degli esseri umani, ne sono convinta, soprattutto in questi giorni in cui dalle mie parti la psicosi collettiva è stata palpabile.

Qualcuno parla di istinto primario, io invece penso che cercare l’altro sia una questione di bisogno primario di amare, di prenderci cura di qualcuno.

Perché? Perché forse il genere umano non è così schifoso come tante teorie imperanti in questo periodo storico vogliono invece farci credere.

Siamo esseri che amano, perché solo così ci si sentiamo vivi, solo così abbiamo certezza che il nostro viaggio su questa terra può avere senso.

A volte sembra che ce ne dimentichiamo, ma nei gesti ripetuti di ogni giorno, dal preparare la colazione al mattino fino allo stirare i vestiti la sera per chi vive accanto a noi, c’è la voglia di prendersi cura dell’altro.

La normalità delle nostre giornate a volte isteriche in cui vorremmo che le cose non stessero proprio così,  è in realtà  una via di salvezza.. oggi lo sappiamo, dopo che questo tanto temuto virus ha scodellato sulle nostre vite tante paure e tante restrizioni alla nostra libertà e alla routine di tutti i giorni.

Ora forse la tensione si sta un po’ allentando, ma l’insegnamento che ne posso trarre è che ho bisogno degli altri,  il prendermi cura di chi amo mi è necessario come l’aria che respiro.. 

Torta mele e yogurt

Ingredienti

1,5 kg di mele 

250 ml di yogurt bianco

2 uova

1/2 bustina di lievito per dolci

180 gr di zucchero +2 cucchiai

250 gr di farina 00

La scorza grattugiata di un limone 

  • Accendi il forno a 180°, nel frattempo sbuccia le mele, togli il torsolo e taglia le a fettine. Disponi la metà delle mele sul fondo di una teglia rettangolare di circa 30cm x 20cm rivestita di carta forno.
  • Monta le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, poi aggiungi la farina e il lievito setacciati insieme, mescolando con una spatola.
  • Da ultimo mescola lo yogurt e versa tutto sul composto di mele.
  • Con le fettine di mele rimaste decora la superficie del dolce, poi rifinisci con la scorza di limone e i due cucchiai di zucchero.
  • Cuoci per circa 55 min e se a metà cottura il dolce dovesse colori troppo, copri con della carta stagnola e porta a termine cosi la cottura.
  • Sforna il dolce e fallo raffreddare. Dà il meglio di sé il giorno dopo.

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.