No lievit, no panic!

No lievit, no panic!

No lievit, no panic!

Una cosa è  sicura: questo periodo di forzata quarantena fra mura più o meno domestiche verrà ricordato anche per il ritorno alla centralità del focolare.

Tutti si cimentano e soprattutto vanno orgogliosi dei loro capolavori e devo ammettere che è una bellezza vedere i social pieni zeppi di pagnotte e torte che spuntano qua e là nelle ore più disparate del giorno e della notte.

Ma..c’è un però.. perché tutto questo impastare ed infornare pare abbia causato un’impennata di acquisti di lievito, tanto da causare problemi di approvvigionamento:

lievito di birra = non pervenuto.

Ma l’ingegno umano non si è certo fatto fermare da un così piccolo dettaglio e allora via al lievito di birra homemade ( se qualcuno ci è riuscito mi mandi gentilmente un tutorial!😉) oppure al più complesso lievito madre, in pasta o liquido, che poi più che una madre diventa l’ennesimo figlio da accudire!

I più furbi sono ricorsi al vecchio sistema delle raccomandazioni, riuscendo a strappare cubetti di lievito ad amici panettieri, neanche fosse una bottiglia di pregiato whisky di contrabbando ai tempi del proibizionismo.

Beh, in tutto questo oggi mio marito è riuscito a trovarlo al supermercato, questo benedetto oro beige, addirittura quattro – dico ben quattro!- cubetti, quindi ne avrò da fare da qui alla scadenza!

Oggi però la ricetta è di quelle che non includono nemmeno un grammo di qualsivoglia lievito, è una focaccia della tradizione del levante ligure, si prepara in fretta e si finisce ancora più in fretta!😉

Buon appetito e ricorda: no lievit, no panic!🍞

La focaccia di Recco

Ingredienti per una focaccia rotonda

120 gr di farina manitoba

20 gr di olio extravergine d’oliva + 1 cucchiaio

80 gr di acqua

150 gr di stracchino

Sale q.b

  • Impasta la farina in una ciotola con i 20 gr di olio e aggiungi a poco a poco l’acqua (potrebbe anche bastarne meno), fino ad ottenere un composto compatto. 
  • Trasferisci su una spianatoia e impasta per circa 10 min, finché non diventa liscio. Non servirà aggiungere farina.
  • Fai riposare l’impasto per una mezz’ora, coperto con un canovaccio.
  • Trascorso il tempo accendi il forno a 220°, prendi una teglia rotonda di circa 22 cm di diametro e copriva con carta forno.
  • Riprendi l’impasto e dividilo in due parti uguali. Stendi con il matterello ogni parte fino ad ottenere un velo sottilissimo, come fosse una sfoglia. 
  • Adagia il primo pezzo sulla teglia, poi disponi lo stracchino sparso a cucchiaiate, ricoprì con la seconda sfoglia.
  • Appiattisci la superficie della focaccia con le mani, in modo da spargere lo stracchino, poi spennella con un cucchiaio di olio.
  • Ora pratica tre o quattro strappi  sulla superficie con le mani, senza bucare lo strato inferiore, aggiungi il sale e inforna per 8 o al massimo 10 min.
  • La focaccia è pronta quando inizierà ad imbrunire leggermente la superficie.

 

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.