A ciascuno il suo drago

Tag:, ,

A ciascuno il suo drago

A ciascuno il suo drago

A quanto dice la tradizione cristiana San Giorgio era un tipo tosto, che non le mandava a dire e menava pure le mani a suon di lancia scagliata contro idoli e sacerdoti pagani. Insomma non era proprio il prototipo del politically correct tanto in voga oggi. Forse sarà per questo che le cose nel tempo sono virate un po’ facendolo diventare un biondo cavaliere boccoloso, armato di scudo e spada, che ammazza il drago che tormentava da tempo la città e libera la bella fanciulla prigioniera, come nella migliore scuola del filone fantasy. Grazie al cielo oggi i nodi stanno

Continue Reading

La stagione dell’amore..

La stagione dell’amore..

"..viene e va..ne abbiamo avute di occasioni, perdendole..non rimpiangerle mai..se penso a come ho speso male il mio tempo che non ritornerà più.." Non so come e perchè, ma era qualche giorno che questa canzone di Franco Battiato mi risuonava per la mente, sebbene non ne conoscessi che l'intro, allora l'ho ascoltata per intero per la prima volta e mi sono detta che forse era il caso di parlarne, dell'amore e della sua stagione, proprio in questo mese di febbraio che porta in sè la festa degli innamorati, san Valentino. Roba da adolescenti, mera occasione da bussiness con i suoi gadgets e cioccolatini accompagnati

Continue Reading

Come Vianne Rocher

Come Vianne Rocher

In genere i film che si rifanno a un libro non sono altro che la brutta copia di quest'ultimo, forse perchè non c'è pellicola che può reggere il confronto con quello che la cara vecchia carta stampata può sull'immaginazione di chi legge. Di solito è così, però, come si suol dire, c'è sempre un'eccezione che conferma la regola ed è propio il caso di "Chocolat" e della figura di Vianne Rocher, la strega-pasticcera protagonista della storia, che viene presentata con sfumature differenti fra carta e pellicola, ma in entrambi i casi sempre affascinante e seducente grazie alla sua abilità di curare

Continue Reading

Saluto (goloso) ad agosto

Saluto (goloso) ad agosto

Anche agosto se ne sta andando ed è come se si chiudesse un anno, anche se non siamo certo a dicembre, è propio questo il momento del vero passaggio, c'è una fine legata ad nuovo inizio che con settembre si ripresenta puntuale ogni anno. Domani sarà il giorno dei nuovi programmi da affrontare con le energie ritrovate, ritemprati nel fisico e nella mente; ma oggi è ancora agosto, quel mese che più di tutti fa rima con estate, vacanze e libertà, che aspetti tutto l'anno e che pensi non potrà mai finire. Allora è il caso di fermarsi e ripensare a tutto

Continue Reading