Il dolce di mezzanotte

Il dolce di mezzanotte

Cenerentola perdeva a quell'ora la sua preziosa scarpetta di cristallo, scendendo a perdifiato la lunga scalinata per raggiungere la sua carrozza che sarebbe tornata zucca, mentre lei al dodicesimo rintocco avrebbe visto il suo bel vestito sparire per tornarsene mestamente a casa vestita di stracci. Io invece no, in pigiama, in compagnia del mio fedele tablet, mentre il mio sospirato dolce lievita lentamente, coccolato dal caldo soffio del forno: niente fretta, niente scarpetta da perdere, al limite una ciabatta incastrata sotto il letto, che ormai sono diventata abilissima a ritrovare anche al buio. Quindi un dolce a mezzanotte potrebbe essere il titolo di un nuovo libro, perché no, o forse il forno acceso a quest'ora costa meno, o magari inizio a soffrire d'insonnia ? Niente di tutto questo, semplicemente faccio di necessità virtù,  ritagliandomi un angolo di pace tutto mio quando il mio angioletto dorme. E di notte, nonostante due o tre pause di coccole, lui dorme. Di giorno è tutta un'altra storia: odia tutto ciò che distrae la mamma da lui e anche il suo rapporto con gli elettrodomestici non fa eccezione. Se non può stare senza aspirapolvere, che appena sveglio va a prendere dal bagno per trascinarla in giro per tutta casa, la sola vista della planetaria o anche del più timido frullino elettrico riempie i suoi occhioni di lacrime e il suo faccino diventa paonazzo. La mamma se ne deve fare una ragione: o si sveglia prima al mattino o fa tardi la sera e stavolta vada per la seconda. In effetti la giornata era già iniziata un po' anchilosata (o inikilosita come ha gentilmente sottolineato mio marito, viste le enormi quantità di Nutella che consumo a colazione ), dopo le 9, ma la vista della mia campagna tutta bianca e intirizzita dal freddo, mi ha subito riportato al clima di festa della giornata, e l'Immacolata è festa grande! La messa con il mio bambino e il coro che cantava mi hanno riportata indietro di almeno dieci anni, quando anch'io ne facevo parte e questo periodo dell'anno era fervente di prove e di concerti. Il pomeriggio è presto riassunto: capricci, capricci e ancora capricci insieme ad un coniglietto Thun che ha perso un orecchio e al suo amico riccio sparito non si sa dove. Ora eccomi qui, la mezzanotte è scoccata, il dolce è cotto e domani a colazione si vedrà se ne è valsa la pena! Buonanotte 😇..

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook