Le mie due creature..

Le mie due creature..

Una fetta di pane carré generosamente spalmata di morbida e voluttosa Nutella non aspettava altro che di essere gustata nella pace della cucina per la prima colazione della settimana; il cappuccino la guardava con un po' di invidia, silenzioso da sotto una spessa coltre di schiuma, nel calduccio della sua tazza rosa. Forse gliel'ha tirata lui, perché la mia morbida fetta si è tuffata diretta dalla mia mano sul pavimento, imbrattato anche la mia ciabatta, mentre il coltello, ancora insanguinato di Nutella, si è ritrovato nel contenitore del vetro. Gli indizi c'erano tutti , ieri mattina, per una giornata iniziata con il piede sbagliato,  ma io non sono il tipo che va dietro a queste sciocchezze, anche perché ieri era una giornata di festa, il secondo compleanno di questo blog ! Ogni tanto dimentico che questo diario virtuale ha la stessa età di mio figlio e  che forse in fondo di figli ne ho due, anche se il primo ad essere sinceri ha messo i denti in maniera meno traumatica del secondo !😉

Francesco probabilmente sta mettendo gli ultimi molari, quindi è un po' nervoso, a tratti insopportabile,  giusto per salutare il papà che è ritornato da un paio di giorni per la comunione di Martina, e quindi  pensa bene di scaricare tutto il suo pathos sulle spalle paterne, fingendo un caldo abbraccio per poi imprimere loro l'ennesima tumefazione con le sue piccole fauci. Il papà è allo stremo e vani risultano i miei tentativi di giustificare i barbari assalti del piccolo, (sperando davvero che poi siano i denti😆) tanto che la valigia è già pronta  con un giorno d'anticipo. Io e il mio piccolo allora usciamo per qualche ora a giocare con i nonni e i cuginetti,  poi un salto in chiesa, giusto per farsi vedere da santa Rita, a cui lei cose impossibili non sfuggono mai ! Al ritorno infatti Francesco sembra più tranquillo, lo guardo mentre sbircia dal finestrino dell'auto per vedere se il furgone del papà è ancora lì al suo posto. Adesso ci aspetta un bel bagnetto e poi una cena per festeggiare tutti insieme le mie Scarpe rosse, poi a nanna, il papà prima di tutti, mentre Francesco guarda dal tablet le ultime canzoncine della giornata appollaiato sulle mie gambe. 

"Scusa Maria, ma hai cambiato la foto del profilo ?" Quando mio marito mi chiama per nome dentro casa, c'è sempre sotto qualcosa.. Sì,  ho combinato un macello nel pomeriggio con il mio profili Facebook  e allora ho impostato una foto di due anni fa, quella col pancione, che è una foto che mi piace sempre molto, poi è in bianco e nero,  quindi maschera tanti difetti..😉 Vengo cosi a sapere che in tanti mi stanno facendo gli auguri per l'imminente presunto lieto evento, facendomi un sacco di complimenti perché davvero nessuno aveva notato niente ! Allora eccomi a rettificare la cosa, scusandomi dell'errore e pubblicando la foto giusta, quella con l'unico mio figlio, che rimarrà unico, a meno che la volontà divina non ci metta lo zampino.. 

Finalmente poi a letto, sdraiata, penso che la sirena dei pompieri che sento il lontananza è davvero insistente, sembra quasi una zanzara.. Ma dai, la prima della stagione, così presto non mi era mai capitato ! Comunque tanti auguri Scarpe rosse e grazie di esserci ancora, grazie di cuore a tutti voi che mi seguite con tanto affetto, partecipi delle mie disavventure,  questa torta è per noi !🎂

Cheese cake al mascarpone amarene e fragole

Ingredienti 

Per la base                                                                            Per la crema 

180 gr di burro                                                                      450 gr di mascarpone 

120 gr di zucchero                                                               150 gr di yogurt greco 

220 gr di farina 00                                                                12 amarene sciroppate + 3 cucchiai del loro sciroppo 

25 gr di cacao amaro                                                           4 cucchiai di zucchero 

2 tuorli                                                                                    2 uova intere

1 pizzico di sale 

                                           Per la gelatina 

                                           200 gr di fragole 

                                           1/2 bustina di gelatina in polvere 

                                            3 o 4 cucchiai di acqua 

  • Impasta tutti gli ingredienti per la base fino a formare un impasto omogeneo, forma una palla, avvolgi nella pellicola e fai riposare almeno per mezz'ora.
  • Nel frattempo prepara la crema mescolando in una ciotola lo yogurt al mascarpone,  aggiungi le amarene, il loro sciroppo e lo zucchero un cucchiaio alla volta, assaggiando per verificarne il grado di dolcdolcezza, che in questo caso è molto soggettivo. Metti la crema in frigo.
  • Accendi il forno a 180 gradi statico,  foderati con carta da forno il fondo di uno stampo a cerniera del diametro di 20 cm, riprendi l'impasto per la base e stendine i 3/4 sul fondo della tortiera ( con quello che avanza potrai fare dei biscotti), versa sopra la crema e inforna per circa 50 min. Trascorso il tempo, spegni il forno, aprilo leggermente e fai raffreddare così. 
  • Una volta fredda sforna la torta e mettila su un piatto. Prepara la gelatina frullando le fragole in un mixer,  passale al setaccio per eliminare i semini. Ora mescola in un padellino acqua e polvere di gelatina, porta a bollore e aggiungi le fragole frullate,  prosegui la cottura per un minuto, sempre mescolando, spegni e dopo un paio di minuti versa il composto sulla torta, fino a coprire tutta la superficie.  Metti la torta in frigo per una mezz'ora o fino al momento di servirla. 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook