Linguine di mezzanotte

Linguine di mezzanotte

31 dicembre, San Silvestro, ci siamo..le ultime battute di questo 2017 e l'adrenalina che sale insieme all'odore di polvere da sparo nell'aria. Sono qui nel silenzio della mia cucina, una rivista di qualche anno fa con in copertina un aspic di melagrana dalle premesse ben augurali regge il tablet su cui sto scrivendo, mentre quattro grossi gamberi sbucano fuori dalla ciotola in cui si stanno lentamente scongelando. Sto preparando la cena di questa sera, con un'occhiata furtiva al pane di segale che, se mi farà la grazia di lievitare, riuscirò forse a mettere in tavola.

Capodanno a casa, come succede ormai da parecchi anni: mi reputo un animale domestico, di quelli che non amano molto la baldoria e il fracasso, anzi, da quando è nato Francesco, io e mio marito fatichiamo addirittura ad arrivare alla mezzanotte, tanto che l'anno passato abbiamo sentito la scarica di fuochi e petardi nel dormiveglia al calduccio delle nostre lenzuola. Beh, prima di Francesco comunque  non è che facessimo le ore piccole, però era tutto pensato in chiave romantica, dal menù a quel qualcosa di rosso che, si sa, a Capodanno non ci si nega mai..come quello spaghetto di mezzanotte che, malgrado lo stomaco già pieno, riuscivamo sempre a mangiare. E che per non rischiare (visto che non siamo più i ragazzini di un tempo) ho messo in tavola ieri sera e che propongo a voi, come buon auspicio per un magnifico 2018.

Linguine: più cicciotelle degli spaghetti come segno di abbondanza; gamberi, morbidi e segno di sensualità; olive senza il nocciole per evitare le brutte sorprese; peperoncino per infiammare gli animi e aglio perché i mostri vi stiano alla larga.. Per finire una polvere di Parmigiano sul fondo del piatto, perché le vostre scelte abbiano l'equilibrio e la ponderatezza necessarie per portarvi sempre al traguardo sperato.

Buon anno a tutti voi !

Linguine di mezzanotte 

Ingredienti per due persone 

160 gr di linguine

4 cucchiai di olio extravergine d'oliva 

1 spicchio d'aglio 

1 cucchiaino di capperi piccolissimi

2 filetti di acciughe sott' olio

15 olive taggiasche denocciolate

1 generosa macinata di peperoncino 

2 cucchiai di Parmigiano grattugiato 

Prezzemolo q.b

  • Butta le linguine in abbondante acqua bollente salata.
  • Nel frattempo trita l'aglio, sbucciato e privato dell'anima, con le acciughe e i capperi e fai soffriggere in una larga padella con i 4 cucchiai di olio e il peperoncino macinato,metti le teste dei gamberi in uno schiacciapatate e schiacciare sulla padella per ottenerne il succo.  Aggiungi un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta per non far bruciare l'aglio e abbassa la fiamma.
  • Taglia le olive in due, sguscia le code dei gamberi e togli il budello, unisci nella padella quando manca un minuto alla cottura della pasta e alza fiamma.
  • Scola la pasta e falla saltare con il condimento sempre a fiamma alta.
  • Impiatta mettendo sul fondo il Parmigiano, la pasta e rifinisci con del prezzemolo tritato.

 

 

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook