La prima d’agosto

Tag:, ,

La prima d’agosto

La prima d’agosto

“Bella..come un lunedì di vacanza dopo un anno di lavoro..” La canzone recita così ed è vero, il primo lunedì, in particolare se cade nel mese d’agosto, ha il sapore inconfondibile del sogno che diventa realtà , della chimera inseguita per un anno intero, ritenuta praticamente irraggiungibile nei grigi e gelidi pomeriggi invernali,che ora è qui, fra le tue mani, o meglio, te la ritrovi fra le lenzuola senza farci caso a svegliarti la mattina, anche prima del solito, con il dolce soffio della libertà.. Risvegli lenti e colazioni con le finestre spalancate sulla quiete di una città ormai svuotata

Continue Reading

Il punto vernale, lievito, sale e un po’di cannella..

Il punto vernale, lievito, sale e un po’di cannella..

La primavera è ufficialmente iniziata anche sul calendario, esattamente lunedì 20 marzo, e io penso di aver varcato la soglia della bella stagione proprio sulla porta dell'orto di casa. Più tecnicamente, mentre la linea immaginaria dell'equatore celeste incrociava la costellazione dell'ariete, passando il cosiddetto punto vernale che determina l'inizio astrale della primavera, io giocavo con mio figlio ad entrare e uscire dal piccolo cancello che delimita il giardino dallo spazio dedicato a frutta e verdura. La porta cigola e sbatte più volte, e più è forte, più Francesco si sbellica dalle risate e avremo passato così circa un quarto d'ora per

Continue Reading

A Carnevale..ogni fritto vale!

A Carnevale..ogni fritto vale!

Chissà perché mi immagino sempre un sacco di sole quando il calendario segna il Carnevale nel mese di marzo e figuriamoci poi la Pasqua alla metà di aprile, in cui vedo già stormi di tinte pastello e tessuti svolazzanti tornare alle nostre latitudini per prendere il loro posto in ogni armadio, cacciando maglie e cappotti in un limbo che si vorrebbe senza ritorno. È così,  mi lascio prendere dalla frenesia e dalla scossa di adrenalina che mi dà sempre il primo tiepido sole marzolino,  incurante della doppia anima di questo mese a cui riesco a perdonare anche il vento e la pioggia di questi due

Continue Reading

Febbraio di profumi, esperimenti e..disastri!

Febbraio di profumi, esperimenti e..disastri!

Febbraio è iniziato, mettendo subito in chiaro fin dal primo giorno  che l'aria era cambiata, quasi a dire, con quella pioggia benedetta tanto attesa da oltre due mesi, che non ce n'era davvero più per gennaio e le sue gelate. È  arrivato il mese più corto dei dodici, ma che è un vero concentrato di emozioni con  un profumo, talmente forte e penetrante,  che non si può fingere di non sentire.  Ognuno ci può cogliere le note che vuole, tante ce ne sono, e costruirsi una fragranza personale, magari non proprio Chanel,  ma pur sempre unica, come la mia. Il mio febbraio ha la nota di

Continue Reading

Pizza d’estate

Pizza d’estate

Metti che ormai giugno volge al termine e che nella sua corsa fra sole e pioggia l'estate abbia sfondato le porte e definitivamente si sia imposta, dopo aver spazzato via anche l'ultimo spiraglio di frescura, giusto per farsi scusare il ritardo. Metti poi che tuo marito è partito per Bormio, giusto per un lavoro di qualche giorno, dove la notte ti dice di dormire con il pigiamino pesante. Metti che allora sei rimasta a casa con un piccolo folletto di dieci mesi, che si sta rivelando come la risposta dell'universo maschile alla piccola Masha del cartone animato russo. Metti che quindi devi

Continue Reading

Cambio di stagione

Cambio di stagione

Saranno le continue bombe d'acqua che mitigano  forse anche troppo la temperatura, paventando lo spauracchio di una stagione senza pomodori, sarà che da precisa quale sono , non mi sento in estate prima del 21 di giugno, ma fatto sta che aprendo l'armadio i maglioni di lana sono ancora lì che occhieggiano impilati uno sopra l'altro, tentando di rendersi ancora appetibili ai miei occhi, mentre le solite t-shirt scalpitano nella scatola del cassone del letto e ormai non riesco più ad essere insensibile al loro canto disperato :"Liberateci! ". Sia chiaro  che il modello "armadio 4 stagioni", di cui mio marito

Continue Reading

Il massimo dello chic

Il massimo dello chic

Se pensi che cenare sulla terrazza con vista mozzafiato  di quel famoso ristorante tre stelle Michelin, sorseggiando un calice di quel vino della migliore annata in dolce compagnia sia la cosa più chic che ci possa essere, hai proprio sbagliato tutto, sei out, fuori moda e soprattutto scontato all'ennesima potenza!  Eh già, perché  pare che al giorno d'oggi il massimo dello chic sia proprio ricevere i propri ospiti in cucina,  quindi, se pensavi di relegare questa parte della casa a fugace passaggio di microonde, devi al più presto correre ai ripari. Impossibile? No, tutt'altro,  è la cosa più semplice del mondo

Continue Reading

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook