Un mese da regina

Un mese da regina

Sono entrata nel mese di maggio con un calcio in faccia: è così infatti che oggi mio figlio, sdraiato accanto a me nel lettone, ha deciso di svegliarmi; in genere il trattamento di favore è riservato al papà, ma stamattina è andata diversamente: forse, mi sono detta, proprio perché ha inizio un mese veramente speciale,  almeno per me. I motivi? Ne ho, ne ho tanti, direi uno per ogni giorno di questa meraviglia che chiamiamo "maggio", questi i motivi e le date che mi stanno più a cuore:

  1. Sono solo tre i mesi dell'anno che si aprono con un giorno di festa condivisa, ma, a differenza di gennaio e novembre, maggio ha una carica diversa, perché davanti a sé ha tutta un'estate imminente e perciò ancora tutta da vivere: ci può essere più ottimismo di così? 
  2. Tempo di matrimoni e anniversari per eccellenza: domani saranno passati 80 anni, da quel 2 maggio 1937, in cui i miei nonni paterni, dopo il loro si, percorrevano il corso del paese in direzione del santuario. La stessa strada sarebbe stata rifatta 33 anni e due giorni dopo dai miei genitori e la bellezza di 73 anni e un mese dopo da me e mio marito, ma in questo caso si parla già di giugno..
  3. Il compleanno di Gabriele sarà il 10 e seguiranno quelli delle cuginette di Francesco, Tecla e Benedetta: zucchero, torte e tante feste chiassose pieni di bambini altrettanto chiassosi..
  4. Mia nipote Martina farà la prima comunione e inaugurerà così, dopo i sette battesimi di questi ultimi dieci anni,  il secondo ciclo di festeggiamenti della nuova generazione della famiglia: loro crescono e noi invecchiamo..
  5. Il mio blog compirà due anni, esattamente il 22 maggio, e spero di festeggiare questo giorno ancora per molti anni, come giorno di cambiamento, di rinascita e di netta rottura con il passato, un giorno che ha segnato un prima e un dopo..
  6. Da ultimo tengo il motivo che da sempre mi ha fatto amare maggio: il mese della Madonna,  della mamma di tutti, e come si poteva non dedicarle il mese dei fiori, che incarna il cuore della primavera? Il 13 poi ricorrerà il centenario dell'apparizione a Fatima e la promessa della fine prossima della prima guerra mondiale: pace e speranza di poter cambiare le cose pervadono l'aria di maggio..

Ecco, il mese più bello fra i dodici è iniziato e io lo inauguro con la ricetta che oggi mi ha fatto compagnia a colazione, una colazione da regina, come questi 31 giorni si meritano. Buon maggio a tutti !🍒

Tartellette fragole e caffè 

Ingredienti per 22 pezzi  

Per la frolla                                    Per la crema:

300 gr di farina 00                         250 ml di latte 

120 gr di zucchero                        90 gr di zucchero semolato 

200 gr di burro                               15 gr di farina 00

2 tuorli                                             2 tuorli 

1 pizzico di sale                             2 cucchiai di mascarpone 

                                                         6 fragole

                                                         1/2 tazzina di caffè espresso 

                                                          20 gr di cioccolato fondente 

                                                          granella di nocciole q.b

  • Impasta gli ingredienti della frolla fino a formare un panetto compatto e mettilo in frigorifero a riposare per almeno 30 min,  avvolto nella pellicola.
  • Prepara il caffè, lava le fragole, asciugale e tagliale a metà. 
  • Nel frattempo prepara la crema: scalda il latte a fiamma bassa senza farlo bollire. In una ciotola sbatti i tuorli con lo zucchero e unisci la farina, versa il latte caldo e continua a mescolare fino ad ottenere un composto liquido e senza grumi. Rimetti il composto sul fuoco e continua a mescolare finché non si addenserá. Ora dividi la crema in due ciotole: in una unisci il mascarpone,  nell'altra il caffè. Copri con della pellicola a contatto con la crema e fai raffreddare. 
  • Riprendi l'impasto della frolla,  stendila ad uno spessore di 1/2 cm e ricava con un bicchiere dei dischetti, disponili in due stampi per muffin da 12 pezzi, foderati di carta forno, bucherella il fondo con una forchetta e metti tutto in frigo.
  • Accendi il forno a 180 gradi statico e una volta in temperatura, togli gli stampi da muffin dal frigo e inforna per circa 15 minuti. Sforna e fai raffreddare. 
  •  Sciogli il cioccolato a bagnomaria e tieni in caldo.
  • Sforma le tartellette e farciscine metà con la crema al marscarpone e le fragole, l'altra metà con la crema al caffè e la granella di nocciole. Ultima con il cioccolato fuso e tieni in frigo fino al momento di servire.

                                                          

                                                      

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook