Che carattere del cavolo (verza)!

Che carattere del cavolo (verza)!

Che carattere del cavolo (verza)!

Quando si dice che hai un carattere del cavolo, l'unica cosa certa è che non ti stanno facendo un complimento, anzi.. Eppure se si conoscesse veramente la natura di questo ortaggio si capirebbe che invece tutti i modi di dire che lo vedono come protagonista sono ingiusti nonché ingenerosi luoghi comuni, frutto di una mancanza di conoscenza e di una scarsa osservazione della natura.

È vero, non a tutti è concesso il lusso di avere un orto da ammirare ogni giorno nei suoi cambiamenti lungo il dispiegarsi delle quattro stagioni, ma lo smartphone sempre connesso si adatta bene a qualsiasi borsa o tasca, e allora non ci sono scuse, il cavolo va riabilitato!

Immagina di avere al tuo fianco una persona dotata di una grande dose di umiltà e generosità, tanto che nei momenti più difficili, in cui tutti mollerebbero, lei riesce a dare il meglio di sé, immagina qualcuno che non faccia del posto in prima fila la sua ragione di vita, ma che viva ogni giorno al tuo fianco felice di quello che ha.

Diresti che questa persona ha un carattere del cavolo?

Certamente no, eppure il cavolo, soprattutto la verza, è proprio così: resta nell'orto quando tutti se ne vanno e  con le gelate diventa ancora più tenera e dolce, poi, quando torna la primavera e le temperature diventano più miti, non si fa problemi nel cedere il suo spazio a verdure più blasonate. La verza preferisce le cucine casalinghe a quelle stellate, ma il suo profumo e il suo sapore sono inconfondibilmente legati a memorie contadine, antiche e genuine.

Allora ecco una ricetta che lo celebra, un piatto che vede la verza protagonista, ma senza eccedere, come la sua natura vuole. Se le fai un po' di spazio in cucina sarai ampiamente ripagato dal gusto, dalla tua salute e anche dal portafogli!

Carattere del cavolo? Si, grazie!😉

Pizzoccheri

Ingredienti per 4 persone

320 gr di pizzoccheri

180 gr di patate

125 gr di burro

150 gr di verza

200 gr di formaggio tipo Casera o Latteria

50 gr di Parmigiano

1 spicchio d'aglio

  • Metti una grossa pentola d'acqua sul fuoco e nell'attesa del bollore sbuccia e taglia le patate a dadini, sciacqua la verza e tagliala a listarelle.
  • Taglia il formaggio a dadini e grattugia il Parmigiano.
  • Quando l'acqua raggiunge il bollore, salala e tuffaci le patate, dopo circa 5 min butta i pizzoccheri secondo il loro tempo di cottura (i miei 12 min).
  • Quando mancano 5 min unisci le vera e.
  • Nel frattempo metti il burro e l'aglio in un pentolino su fiamma e scioglilo fino a renderlo di uno spumeggiante color nocciola.
  • Ora prendi una grande ciotola e una schiumarola e alterna uno strato di pizzoccheri con le loro verdure a uno di formaggio. Una volta esauriti gli ingredienti aggiungi il burro e dai una mescolata. Poi metti la ciotola sopra la pentola d'acqua (a fuoco spento) e copri  un coperchio per qualche minuto, in modo che il formaggio si sciolga e si amalagami al resto.
  • Ora tutto è pronto: metti nei piatti e buon appetito!

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro − 3 =