Il gusto di una vacanza

Il gusto di una vacanza

Il gusto di una vacanza

Più o meno un paio di mesi fa ero nel Chianti, a Sovicille, per qualche giorno di vacanza con la mia famiglia. Mi piaceva svegliarmi presto nella tranquillità silenziosa della natura intorno al casale, facevo colazione portando il mio cappuccino fatto in un bicchiere di coccio con due fette di pane e marmellata sul piccolo tavolo rotondo a bordo piscina e guardavo..

Davanti a me le rondini giocavano spruzzandosi le ali a pelo d'acqua, mentre il mio sguardo si perdeva fra i filari delle viti e i robusti ulivi, le fronde appena smosse da una brezza sottile ma tenace sotto un sole di un giugno mai così caldo.

Il silenzio durava poco, rotto dalla voce di un bambino di quattro anni, che si lanciava di corsa giù per la collinetta erbosa, ansioso di iniziare la sua giornata a stretto contatto con la mamma e con l'acqua della piscina. Poi era il turno dei tedeschi, una famiglia di quattro persone con due bambine, che facevano colazione sotto il pergolato del loro appartamento, mentre la coppia di americani che alloggiavano accanto a noi..beh, la loro sveglia non suonava mai prima di mezzogiorno.

Eravamo gli unici italiani in una terra meravigliosa, dove la bellezza ti toglie il fiato, senza tregua.

A distanza di due mesi sono a casa, ho una settimana di ferie prima di riprendere il lavoro, la colazione non è più a bordo piscina, ma posso comunque vantare un piccolo balcone con una vista di tutto rispetto sulla campagna padana fra distese di granturco e boschetti di robinie che le incorniciano. Per il resto faccio la spesa, organizzo, mettendoci una cura maniacale, i nostri pranzi e cene, poi leggo e scrivo e gioco con mio figlio..insomma faccio pressapoco tutto quello facevo in vacanza.

Sono stati solo quattro giorni nel Chianti e solo una settimana ora, tutti insieme nella nostra casetta, ma per me è sempre vacanza e lo capisco perché, anche se i gesti sono quelli di sempre, hanno un gusto diverso, quello dei pensieri belli, senza fretta e senza orari.

Penso che la bellezza si semini nelle cose di tutti i giorni, così che quando arriva il tempo della mietitura il raccolto ti sorprenda per la sua abbondanza e i suoi frutti abbiano un gusto pieno e i inconfondibile, capace di ripagarti di ogni fatica.

Ora è il tempo di raccogliere e auguro a tutti di gustare appieno la bellezza di una vacanza, ovunque voi siate!🌞☄

 

About Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

20 − 14 =